Informazioni Certificati

Sembrano tutte uguali, ma cosa deve avere, oggi, nell’anno 2012, una cisterna per gasolio, per esser in regola con quanto oggi vuole la Legge ?

Intanto bisogna informare tutti i clienti che gli Enti preposti al controllo sono: A.S.L. - Guardia di Finanza - Carabinieri - Forestale - AGEA - U.M.A. - Vigili Urbani - A.R.P.A.C. - Vigili del Fuoco - Polizia di Stato - ecc. ecc. …

Quindi se stai per acquistare una cisterna nuova, e vuoi essere in regola con le recenti norme, compra quella che abbia le ultime approvazioni dell’anno 2006 con certificati scadenza 2015. Altrimenti rischi di comprare una con approvazioni già superate (come se comprassi una vettura euro zero , invece tutti sanno che per entrare nelle città ci vuole almeno euro 4). Qui sotto abbiamo indicato i tre riferimenti normativi che oggi sono necessari, l’ultimo è quello del 27 gennaio 2006. Se qualcuno ti offre in vendita, una cisterna che non superi l’ultima norma, a nostro avviso, è inutile comprarla, tanto varrebbe la pena di restare con la cisterna vecchia, che già hai, perchè la multa sarebbe la stessa. NOI, Oil Company, costruiamo in pieno rispetto alle:

                     LEGGI – DECRETI - APPROVAZIONI ed OMOLOGAZIONI

                   Decreto Ministero Interni 19/03/1990 (superato)

                   Decreto Ministero Interni del 12/09/2003 (superato)

                   Decreto Ministero Interni del 27 gennaio 2006 (Attuale)
         Decreto Presidente della Repubblica n. 151 del 1 Agosto 2011(Attuale)

 

Dal 2006 ad oggi , fortunatamente non vi sono state altre indicazioni da rispettare.

Ci viene spesso chiesto, quali sono le Certificazioni che una cisterna oggi debba avere e quali certificati occorrono per essere in regola. Risposta: Oggi per essere in piena regola bisogna avere:

I 7 certificati e la TARGA, con i dati di chi acquista sono impressi SULLA TARGA nel dettaglio sono: 

1) RESOCONTO di prova, rilasciato dal MINISTERO dell' INTERNO;

2) CERTIFICAZIONE di Prova, rilasciata dal MINISTERO dell' INTERNO;

3) APPROVAZIONE, rilasciato dal MINISTERO dell' INTERNO;

4) Conformità dei VIGILE del FUOCO; rilasciato dal costruttore;

5) Certificato "CE"; rilasciato dal costruttore;

6) Direttiva Macchine: rilasciato dal costruttore;

7) Certificato di COLLAUDO ad 1 Bar; rilasciato dal costruttore;

8) Targa intestata e Immatricolata a chi ha acquistato, rilasciato dal costruttore;

PRETENDI TUTTO CIO' ANCHE DAGLI ALTRI COSTRUTTORI, e se non te li possono dare, pretendi almeno di pagare la cisterna, ad un prezzo la metà del nostro. Perché costruire una cisterna con le omologazioni del 1990 (dove sono trascorsi ormai 22 anni...) ci costerebbe la metà. Quindi, o ti danno tutti i certificati (7) e la targa con il tuo nome sopra impresso, o ottieni di pagarla la metà di quanto noi ti abbiamo offerto. Il rapporto è quello, vale il 50% di quella Omologata e Certificata con i tre decreti prima esposti.

Questi 7 certificati e la targa saranno a Te intestati

ATTENZIONE PERO' che la a mancanza di questi 7 certificati comporta la violazione

dell’

ART.679 del CODICE PENALE

Per ottemperare alla multa ci vuole: Avvocato Penalista e Avvocato Civilista spesso comprare immediatamente una cisterna che abbia “LE NOSTRE CARATTERISTICHE” Chiedere l’atto di Dissequestro al GIUDICE + DOPO 5 ANNI un nuovo avvocato Penalista per farsi RIPULIRE LA FEDINA PENALE, Restare fino alla fine della pratica con il gasolio sequestrato nel serbatoio e pagare una sanzione che va dai 2.500,00 ai 15.000,00 euro. Ne vale la pena?? Secondo noi NO.

 

La cisterna viene immatricolata direttamente all'acquirente , cioè con il nome dell’ACQUIRENTE sia sulla Targa che sui Certificati (come il trattore, il Tir, l’auto, ecc.) sui certificati e sulla Targa.

Qui verrà scritto il nome della Tua Azienda, che identificherà la Tua Cisterna, e devi sapere sin da ora, che all’atto di un’eventuale vendita , andrà fatto il regolare passaggio di proprietà.